Gestione Stress Lavorativo

Una delle cause maggiori di stress nella società moderna è sicuramente il lavoro. Nonostante nell’ultimo secolo il concetto lavoro sia cambiato molto, il passaggio da un lavoro principalmente fisico a uno principalmente intellettuale, è aumentato in maniera esponenziale lo stress lavorativo (si stima che almeno un lavoratore su quattro provi o abbia subìto questa condizione).

Cos’è lo stresso lavorativo?

Stress lavorativoLo stress lavorativo o stress lavoro correlato è una tipologia di stress che deriva dall’ambiente di lavoro. Carichi di lavoro eccessivi, litigi con il capo o con i colleghi, ambiente lavorativo inadeguato, scadenze e pressioni, molestie psicologiche o sessuali mettono a dura prova il benessere psicologico dei lavoratori che non riescono a trovare le risorse necessarie per fronteggiare queste problematiche.

Nonostante negli ultimi anni sono state emanate delle leggi in cui si obbliga l’azienda a prevenire e valutare lo stress lavorativo nei dipendenti, alcuni lavoratori non riescono comunque a fronteggiare questa problematica e hanno bisogno di un aiuto esterno.

Come si riconosce lo stress lavorativo?

I sintomi dello stress lavorativo sul fisico sono gli stessi generati da situazioni di stress, ovvero problematiche al sistema gastro-intestinale, al sistema circolatorio (aumento della pressione), problemi dermatologici o respiratori, disturbi del sonno e della sessualità. A livello mentale e di comportamento, invece, i sintomi sono legati a situazioni lavorative, infatti avviene un aumento dei fattori cognitivi negativi riguardo al lavoro come la sensazione di non farcela, sensazione di avere la testa “vuota”, pessimismo, cattivo umore, fino alle crisi depressive o, nei casi peggiori, ad attacchi di panico.

Questi sintomi portano a conseguenze negative per la persona ma anche per l’azienda poiché la persona avrà un’efficienza lavorativa decisamente inferiore a quello che potrebbe avere in uno stato di benessere.

Come si affronta?

Come abbiamo visto prima, il primo passo per fronteggiare lo stress lavorativo dovrebbe essere compiuto dall’azienda che si dovrebbe impegnare a rendere l’ambiente di lavoro più sereno possibile cercando valutare e prevenire i rischi da stress.

Quando questo non succede o, quando nonostante gli sforzi dell’azienda la persona non riesce a trovare le risorse per affrontare le difficoltà, bisogna aiutare la persona a trovare le risorse per poter uscire dalla condizione di stress.

Mindfulness ufficioPer cercare di affrontare lo stress lavorativo bisogna cominciare a riconoscere quali possono essere i pensieri negativi che portano a non riuscire ad affrontare la situazione e a cercare di trasformarli in positivi e motivanti, focalizzandosi sui lati positivi della situazione lavorativa come il successo o i benefici economici e di gratificazione.

Un grosso aiuto è sicuramente dato dall’utilizzo di tecniche di rilassamento o di pratiche come la mindfulness che portano la persona, direttamente sul luogo di lavoro, a diminuire la sensazione di stress e ad avere le risorse necessarie per affrontarlo.

Un aiuto di uno psicologo può essere il modo giusto per poter imparare ad apprendere tutti gli strumenti necessari per poter fronteggiare la situazione.

Per avere maggiori informazioni o per sapere come B-Sound può aiutarti a fronteggiare lo stress lavorativo, compila il form di contatto per una risposta da un nostro professionista:

Per avere informazioni sui percorsi benessere

Contact Form
* indicates required field